L’alga Spirulina: il Mare che ci nutre…

In News by Apnea EvolutionLeave a Comment

Si chiama fitoplancton ed è alla base della catena alimentare del mare: piccolissimi organismi che sono in grado di assorbire la luce del sole e trasformarla in nutrienti per la vita di ogni singolo essere che nuota nel blu, fino ad arrivare nei nostri piatti. Il fitoplancton è composto perlopiù da piccolissime alghe e tra queste ne troviamo anche una che in molti hanno definito “il cibo del futuro”: si tratta dell’alga Spirulina e ad oggi è possibile trovarla nelle diete degli astronauti, degli sportivi e in alcuni casi in zone dove il cibo scarseggia.

La Spirulina però si trova anche in creme, coloranti naturali, cibi per animali, negli impianti di depurazione e in quelli di produzione di energie rinnovabili…

L’utilizzo della Spirulina ha radici antiche: gli Atzechi la raccoglievano dalle pietre che si trovavano sul fondo dei laghi, per questo motivo la chiamavano “Ttecuitlatl” che potremmo tradurre con “escremento della pietra”. Il raccolto veniva poi fatto essiccare e trasformato in “torte” per il consumo umano e animale.

La Spirulina però si trova anche in creme, coloranti naturali, cibi per animali, negli impianti di depurazione e in quelli di produzione di energie rinnovabili…

L’utilizzo della Spirulina ha radici antiche: gli Atzechi la raccoglievano dalle pietre che si trovavano sul fondo dei laghi, per questo motivo la chiamavano “Ttecuitlatl” che potremmo tradurre con “escremento della pietra”. Il raccolto veniva poi fatto essiccare e trasformato in “torte” per il consumo umano e animale.

La Spirulina però si trova anche in creme, coloranti naturali, cibi per animali, negli impianti di depurazione e in quelli di produzione di energie rinnovabili…

L’utilizzo della Spirulina ha radici antiche: gli Atzechi la raccoglievano dalle pietre che si trovavano sul fondo dei laghi, per questo motivo la chiamavano “Ttecuitlatl” che potremmo tradurre con “escremento della pietra”. Il raccolto veniva poi fatto essiccare e trasformato in “torte” per il consumo umano e animale.

Che cosa è?

Immagine: www.algae-lab.com

Il suo nome deriva dalla sua forma a spirale, non supera il mezzo millimetro ed ha una concentrazione di clorofilla particolarmente elevata, questo vuol dire che è molto efficiente nel trasformare l’energia derivante dal sole in nutrimento.

Viene “coltivata” in tutto il mondo in grandi bacini all’aperto ma ultimamente si stanno cercando tecniche per produrla in strutture coperte per ottenere un prodotto puro.

Dopo la raccolta e l’essicazione la Spirulina si presenta sottoforma di scaglie o in polvere dal caratteristico colore verde/blu.

 

Perché è così importante?

La Spirulina è il vegetale con la maggior percentuale di proteine assimilabili, inoltre contiene una vasta gamma di nutrienti fondamentali per l’organismo, omega 6 per prevenire le infiammazioni, vitamine e sali minerali. In particolare è l’unica fonte vegetale di vitamina B12 che si trova solamente nella carne.

4 grammi di Spirulina pura al giorno possono fornire le proteine necessarie ad un bambino sano mentre 10 grammi sono consigliati per un bambino malato. Questo è il motivo per cui in molti paesi in via di sviluppo sono stati creati impianti per la produzione e la raccolta di questa alga portentosa.

Inoltre la coltivazione rispetta l’ambiente e richiede una quantità di energia moderata rispetto ad altri tipi di coltivazione e all’allevamento: bastano acqua salata, ossigeno e luce.

Che sapore ha?

Il sapore varia dalla provenienza e non piace a tutti, a volte sa di pesce altre volte viene definito terroso, per alcune persone risulta neutro e per altre troppo forte (https://www.youtube.com/watch?v=zT_8bWaleYo).

Per chi non dovesse amarne il sapore possiamo trovare barrette e prodotti già confezionati, per coloro che invece desiderano utilizzarla come un normale integratore ci sono pastiglie e capsule.

Ci sono poi i MasterChef che si possono cimentare con un nuovo ingrediente. Per trovare ricette interessanti basta cercare su Google “ricette Spirulina” e vi si aprirà un mondo fatto di pasta verde, bevande, biscotti e polpette, ci sono anche il gelato e la cheese cake!

mmagine: https://thehealthyfamilyandhome.com/raw-vegan-no-bake-spirulina-cheesecake-with-spiral-spring-spirulina-maxima/

Attenzione però, la Spirulina contiene molti pigmenti, se ne si mangia troppa il rischio è di avere i denti verdi per un po’. Il colore di quest’alga infatti viene sempre più utilizzato dall’industria alimentare come colorante naturale.

Grazie all’avvento del sushi nei paesi occidentali le alghe sono entrate, anche se in quantità moderata, nella nostra dieta e piano piano ci stiamo abituando all’idea che il Mare ci possa fornire nutrimento oltre a quello dato dal pesce. Stiamo scoprendo che le alghe ci possono nutrire, ci possono aiutare e ci possono pure rendere più belli!

 

 

 

 

Leave a Comment