Nautilus-Large

FACCIAMO UN TUFFO A JURASSIC PARK?

In News by Apnea Evolution

Charles Darwin nel 1859 ne “l’Origine delle Specie” per la prima volta scrisse dei fossili viventi: specie che in tutto e per tutto apparivano uguali ai loro antenati vissuti milioni di anni prima. Ad oggi, grazie alle avanzate tecniche di ricerca potremmo definire i fossili viventi come specie che non si sono estinte e che hanno mantenuto delle caratteristiche invariate nel corso dei millenni. Questo non significa che non si siano evolute, ma che alcuni loro tratti distintivi non si sono modificati e che l’animale o la pianta ha continuato a vivere e riprodursi nel proprio ambiente. Il dibattito tra i biologi rimane comunque acceso. Troviamo fossili viventi sulla terra ferma e in acqua.

Tra quelli marini ne abbiamo scelti 5 per voi:

I CIANOBATTERI

Risalgono a 3 miliardi di anni fa, ne abbiamo la prova grazie alle stromatoliti (foto), grosse formazioni calcaree create dai cianobatteri. Dobbiamo a questi piccoli esseri la formazione dell’atmosfera del nostro Pianeta così ricca di ossigeno come la conosciamo.

Stromatoliti

Per informazioni e immagini sulle stromatoliti: https://stromatolites.weebly.com/morphology.html

GLI CTENOFORI

Sembrano meduse ma non lo sono. Questi piccoli esseri gelatinosi si muovono grazie a 8 bande laterali dette pettini ciliari o cteni che quando si attivano creano effetti luminescenti e colorati (foto). Risalgono a più di 500 milioni di ani fa.

via GIPHY

IL CELACANTO

La sua storia è una vera avventura. Creduto estinto con i dinosauri 65 milioni di ani fa, venne “riscoperto” nel 1938 su un peschereccio in Sudafrica. Non solo si tratta di un animale dalle caratteristiche preistoriche ma le sue pinne sostenute da ossa portano a pensare che sia l’anello mancante che congiunge i pesci e gli animali terrestri.

Coelacanthus

Immagine https://alchetron.com/Coelacanthus

IL LIMULO

Parente dei ragni, appartiene a un gruppo che si è evoluto ma non si è diversificato e quindi gli animali che vediamo oggi (apparsi 20 milioni di anni fa) sono molto simili ai loro progenitori (vissuti 200 milioni di anni fa). La loro caratteristica principale è il carapace a forma di ferro di cavallo da cui il nome in inglese horse-shoe crab.

Horseshoe crab

Immagine: https://www.cnet.com/news/scientists-discover-horseshoe-crabs-are-related-to-spiders/

IL NAUTILUS

I fossili ci raccontano che 500 milioni di anni fa la conchiglia degli antenati del Nautilus era diritta. Oggi la sua conchiglia arrotolata è l’esempio più evidente di quanto la natura possa produrre la perfezione. Questi molluschi cefalopodi sono stati creduti estinti fino al 1829.

Nautilus-Large

Immagine: https://www.leisurepro.com/blog/featured/the-nautilus-a-living-fossil-of-the-seas/

 

shell-spiral

Immagine: https://www.bramhamtherapy.co.uk/nautilus-shell-metaphor-psychological-growth/